In occasione della Giornata Mondiale della Poesia, sabato 24 marzo 2018, nell’Aula Magna della sede succursale di Via Pozzuolo del Liceo Scientifico "Cosimo De Giorgi" di Lecce, si è tenuto un “Incontro con l’Autore” sulla Poesia Visiva.

Lo scrittore e poeta Carlo Stasi, docente di lingua e letteratura inglese presso il nostro Liceo, ha ripercorso l'evoluzione del genere, dai “tecnopaegnia” e calligrammi greci, ai “carmina figurata” latini, medievali e rinascimentali, attraverso i componimenti futuristi e le innovazioni introdotte dal francese Guillaume Apollinaire, fino alle opere contemporanee dello stesso docente.

Stasi ci ha coinvolto in un viaggio affascinante attraverso le letterature greca, latina, italiana, francese, inglese, americana, tedesca, russa, partendo da Simmia a Porfirio, da Venanzio Fortunato, Rabano Mauro, Rabelais, Herbert, Sterne, Carroll, ai Calligrammes di Guillaume Apollinaire, al Manifesto Futurista di Marinetti, Cangiullo, Balla, Soffici, Govoni, Masnata, Ray, Isgrò, Ulrichs, Hollander, Accame, La Rocca, Pignotti, fino a quelle dello stesso Stasi che, dal 1981, ha prodotto ed edito numerose poesie visive, inserite nella mostra-performance itinerante “Verso…il futuro” esposta in tutta Italia (Bari, Milano, Tradate, Como, Maglie, Lecce, Brindisi, ecc.), come Apollo-in-aria, Alberobello, Il Sasso, I Lenzuoli, Voci, Penisola Salentina, Twin Towers, Autoritratto, I Funghi, Ufo, Lettera, La Chiave, Lampadina, acrostici visivi come Leuca, installazioni come I Lenzuoli e la prima poesia visiva in dialetto salentino intitolata Alle Cave, opere tratte dal volume la Speranza (Schena Editore, Fasano, 1984) ed altre antologie.

Sono state coinvolte le classi 5L, 5E, 4E e 2E accompagnate dai loro docenti e coordinate dalle colleghe di italiano Maria Armillis e Cosima Palano Iurlaro che hanno evidenziato come l’Offerta Formativa del Liceo sia in grado di valorizzare le risorse interne alla scuola, ed hanno ringraziato il poeta per aver aperto gli orizzonti culturali dei presenti coinvolgendo la letteratura e l’arte, suscitando la curiosità e l'interesse dei partecipanti, molti dei quali hanno avuto modo di apprezzare, per la prima volta, la fusione tra testo poetico e immagine.

Hanno collaborato: Antonio Mello, Angela Di Noi, Lorenza Calcagnile, Alessia Russo (5L), Federico Quarta, Cristina Patera (5E), Filippo Carlà (4E); Fotografia: Riccardo De Giorgi (5L); Tecnici: Enrico De Leo, Lorenzo Placì (4E).